wXBanker, per tenere sotto controllo i nostri risparmi

12 ottobre, 2011 1 Commento »

Siano essi pochi o molti, i soldi sono una delle cose che più di tutto è sempre bene gestire e soprattutto monitorare costantemente. Vediamo come farlo col pinguino!


Purtroppo nell’epoca di internet, i flussi di denaro possono essere molteplici e controllarli tutti contemporaneamente non è un operazione semplice. Tra carte di credito, PayPal, conto corrente e contanti, a meno di fogli di calcolo complessi e non troppo semplici da usare, o troppo semplici e poco utili, la maggior parte delle volte dopo un po’ ci si arrende.

In questa giungla di trasferimenti, versamenti e pagamenti wxBanker è l’unico che può capirci qualcosa e mettere un po’ d’ordine. Esso è un programma che, a differenza dei vari concorrenti più noti, punta sulla semplicità: poche funzioni ma fondamentali, senza troppi fronzoli. Può essere installato direttamente dai repository:

sudo apt-get install wxbanker

In alternativa, si può utilizzare Ubuntu Software Center. È anche possibile scaricare l’ultima versione direttamente dal sito web ufficiale del progetto. È infatti presente un pacchetto deb pronto da installare.

La prima cosa da fare, una volta avviato, è aggiungere un account, semplicemente premendo il tasto con il più nell’angolo in alto a sinistra ed inserendo un nome. Ora il programma è pronto a gestire le nostre finanze, inserendo delle transazioni. Questa operazione può essere effettuata o manualmente o importando un file CSV (Comma Separated Values), normalmente disponibile sui siti online delle varie banche. Quest’ultimo metodo è, ovviamente, il più rapido. Infatti si può effettuare semplicemente selezionando la voce “Importa da CSV” dal menu File. Una volta selezionato il file da importare, bisogna selezionare l’account in cui importare le transazioni ed infine premere “Importa”.

L’altra modalità è, come detto in precedenza, inserire manualmente le varie transazioni. Per eseguire questa operazione bisogna selezionare l’account nell’angolo in alto a sinistra, selezionare una data  nell’angolo in basso a destra della finestra, inserire una descrizione della transazione e l’ammontare della stessa. Se la transazione è un debito, basta anteporre il meno alla cifra inserita. Un’altra utile funzione è la possibilità di inserire delle transazioni ricorrenti. Se ad esempio si paga tutti i mesi l’affitto dell’appartamento, o la rata del mutuo, wxBanker può automaticamente gestirli senza così rischiare di dimenticare la spesa.

Questa opzione può essere abilitata semplicemente premendo sull’apposita checkbox e selezionando quanto spesso la transazione si ripete (giornalmente, settimanalmente, mensilmente, etc). Se viene selezionata la ripetizione settimanale, sarà chiesto in quale giorno della settimana deve essere eseguita l’operazione. È infine possibile specificare una data di fine della transazione automatica. L’ultima funzione degna di nota: wxBanker può essere collegato a mint.com, il portale online per la gestione integrata dei propri conti correnti. Come già detto, la caratteristica principale di questo software è la semplicità di utilizzo, poche funzioni ma buone, in modo da permettere la gestione delle nostre finanze in maniera semplice e veloce!

Potrebbero interessarti ...

  • http://nuovorisorgimentoitaliano.it Prof. Massimo Sconvolto

    Che bisogno c’è di un programma del genere?
    Ci pensa già lo stato a farci i conti in tasca e a toglierci il problema di come gestire i soldi visto che ne rimangono sempre meno.