TuxPerle: Ubuntu arriva nei grandi magazzini

9 luglio, 2008 20 Commenti »

Windows non funziona? Sei stanco di virus, spyware e di perdite di tempo? Allora Ubuntu Linux è quello che fa per te. Sono questi gli slogan che campeggiano sulle nuove confezioni di Ubuntu Linux, ora in vendita nei grandi magazzini americani Best Buy.


Si tratta sicuramente di un ottimo segnale: vedere GNU/Linux al fianco di Windows sugli scaffali di una catena di negozi per l’informatica. A questo punto è l’utente che dovrà scegliere. Il prezzo? Solo 19,99 dollari. Sfidiamo chiunque a non acquistarlo.

FONTE: LinuxLoop

Potrebbero interessarti ...

  • P@0

    20$ per un software gratuito… per di più proprio quel software che se lo richiedi ti spediscono i dischi a casa gratis… spero che abbiano messo altro in bundle. E’ comunque un passo avanti per far conoscere il free software, speriamo aumenti un po’ la diffusione di Linux.

  • http://grayhats.org blackout

    20$ non mi sembrano una eresia.. specie se una parte viene devoluta ai developer mi pare piu che corretto

    opensource != freesoftware

    :)

  • grick

    !blackout
    Ok opensource != freesoftware, ma l’affermazione ha un senso in questo contesto solo se specifichi free as free beer (cosa non scontata).

    Anche il freesoftware (free as free speech) e’ vendibile, anzi Stallman lo specifica sempre nelle sue pubblicazioni che il suo “free” non ha niente a che vedere col gratuito.

  • dade

    Vedrete, solo per il fatto che sia “in vendita” e “costa qualcosa” avrà maggior diffusione di adesso… E’ stupido ma la gente si fida molto poco delle cose gratuite, certo che nella confezione potrebbero mettere un manuale cartaceo, invece credo non ci sia (o cmq c’è qualcosa che è poco più di una brochure visto il formato della confezione)

  • Xan

    la domanda è: a chi vanno questi soldi?

  • Marccco

    la risposta è: a best buy :)

  • Xan

    ?? risposta non capita

  • anonimo

    facile: io vendo, io becco i soldi.

  • wannabe

    >la domanda è: a chi vanno questi soldi?
    quei soldi vanno a chi ha masterizzato il cd, ha stampato la scatola, i vari documenti in essa contenuti, l’ha avvolta nel cellophane e si è preso la briga di sbattersi un po’ in accordi commerciali per metterlo sugli scaffali di qualche negozio.
    Ovvero sono il compenso che qualcuno richiede per essersi messo in prima linea in un operazione commerciale che ha un suo costo. In perfetto stile GPL.
    Se ritieni di poterti arricchire potresti farlo anche tu…

  • anonimo

    i.soldi.vanno.al.padrone.dello.scaffale.dal.quale.il.cliente.preleva.il.prodotto.che.intende.acquistare
    Ed e’ legale.

  • delong

    certo che per 19$ potevano farlo più carino il package,visto che tutto il resto è gratis…

  • reef

    Sembra che diano anche il supporto (scritto sulla confezione)…

  • http://www.nonsololug.org ubuntufan

    La considerazione commerciale sulla sfiducia del gratuita è giusta, l’acquisto poi dona un senso di gratificazione a chi lo vede, lo scruta e lo sceglie…
    Non tutti vogliono prendere un torrent, scaricare un iso e masterizzare un cd, meglio acquistarlo in un centro commerciale.
    Se il punto fosse, voglio impegnate una cerca somma nel settore opensource perchè non sensibilizzare l’acquisto direttamente sul sito di canonical http://www.canonical.com/ almeno accorciamo la catena del valore?

  • http://nethankossovsky.wordpress.com Nethan

    Secondo me, vederlo nei canali tradizionali è forse ancora una buona cosa: ok skype che lo scarichi ecc, però è presentissimo nei negozi con tutti i simboli sulle confezioni dei vari prodotti… Forse non è male, almeno prendi pure qualche soldo da spendere!!!

  • Chris

    Vendere Ubuntu è OTTIMO ed è GIUSTISSIMO !!!
    E poi se devo comprare un pc e non ci voglio sopra Vinzoz, ma lo voglio senza OS per metterci Ubuntu, dove lo trovo se non posso comprarlo nel supermercato ? voi direte che posso scaricarlo… ma se è il mio primo pc e non ho internet ? direte che devo chiedere ad un amico… ma se i miei amici non hanno internet ? o non hanno il masterizzatore ? o non ho amici ?

  • Xan

    bhè io dico solo che magari sarebbe giusto che una parte degli introiti li “giri” a canonical….

    no?

  • Tix

    Ottima iniziativa!

    Finchè Linux è gratis pochi lo vogliono, forse adesso facendolo pagare le cose cambieranno…

  • JD

    Con questi 20$ NON si compra Ubuntu, ma 60 giorni di Assistenza Telefonica con operatori esperti (e pagati). Il CD di Ubuntu è in “omaggio”.
    20$ per 2 mesi di assistenza da parte di Canonical sono un’ottima offerta, visto che sul loro sito è possibile acquistare un anno di assistenza per 250$ (più di 20$ al mese): http://www.canonical.com/services/support.
    I soldi andranno in parte a Canonical e in parte a Best Buy, come per un qualunque prodotto venduto da Best Buy.

  • Luca

    nella confezione c’è scritto che c’è un CD “Getting Started”

  • Luca Brivio

    Mettere 64 MB di memoria come requisito minimo mi sembra un po’ ingannevole, dato che ci deve girare GNOME.
    E non so se avete notato… “Gaim”! Del resto – cosa un po’ assurda – non si capisce che release sia…