Guida a come ripristinare i file cancellati erroneamente

5 settembre, 2011 Nessun commento »

Cancellare i file è un’operazione semplice e rapida, che va eseguita per poter permettere al disco di respirare un po’, ma cosa succede se si cancella un file per sbaglio?


In assenza di cestino (o eventualmente avendolo poi svuotato) la situazione non è decisamente delle migliori, ma mantenendo la calma e lavorando velocemente, il file erroneamente eliminato potrebbe essere ancora recuperabile. I casi possono essere molteplici.

Se il file cancellato è ancora in un programma aperto, per prima cosa occorre non chiudere il programma. Successivamente bisogna aprire il fidato terminale e digitare:

lsof | grep /percorso/al/file

se il file è ancora aperto verrà stampato a video una linea tipo questa:

nome_programma 5559 user 22r REG 8,5 1282410 1294349 /percorso/al/file

dell’output di questo comando si deve prendere nota del id del processo (5559 nel caso in esame) e il valore della quarta colonna senza la ‘r’ (in questo caso 22). Ora che si hanno questi due valori, non si deve far altro che copiare il file temporaneo:

cp /proc/5559/fd/22 /percorso/al/file/ripristinato

Questo primo metodo è semplice e veloce ma purtroppo è uno dei più rari tra i vari casi che si possono incontrare. Il prossimo caso è valido solo quando si utilizza una partizione ext2, ext3 o ext4, e prevede l’uso di un programma chiamato extundelete. Normalmente quando si elimina un file vengono eliminati i riferimenti a dove sono contenuti i dati sul disco. Tuttavia alcune volte questa informazione viene mantenuta e quindi si riesce a ritrovare i dati e ripristinare il file. Deve essere effettuata l’installazione manuale del programma.

Dopo aver scaricato l’archivio e scompattato, entrate nella cartella appena estratta e digitate:

sudo apt-get install e2fsprog e2fslibs-dev
./configure
make
sudo make install

Dopo l’installazione, occorre montare la partizione sulla quale era contenuto il file in modalità solo lettura, in modo che nessun altro programma possa sovrascrivere i dati del file erroneamente cancellato:

mount -o remount,ro /dev/partizione

dove /dev/partizione è il nome del device che ci serve. Nel caso non si conosca questa informazione, può essere reperita in molti modi. Se la partizione è montata basta lanciare il comando:

df -h

in questo modo ci vengono elencate tutte le partizioni con device name e punto di mount specificato, può essere digitato anche:

cat /proc/partitions

ma in questo caso bisogna regolarsi con le dimensioni per capire qual è il device corretto, o infine si può utilizzare:

fdisk -l

Una volta montata la partizione in modalità read only si può procedere al ripristino del file con extundelete. Il programma può essere utilizzato per il ripristino di tutti i file eliminati sulla partizione, di uno specifico file o directory. Per ripristinare un singolo file, ad esempio, occorre digitare il seguente comando:

extundelete –restore-file /percorso/al/file/cancellato

Se extundelete riesce a ripristinare il file lo salva in una sottodirectory chiamata RECOVERED_FILES nella cartella corrente.

Infine l’ultimo metodo per il ripristino dei file è usando photorec, un altro programma che però funziona in maniera differente da extundelete. Mentre il programma visto in precedenza cercava di trovare le informazioni su dove il file è salvato sul disco, quest’ultimo invece scansiona tutto il disco alla ricerca di dati d’interesse. Photorec ricerca file di un particolare tipo. È possibile così ricercare file Zip, Pdf, JPEG, etc (si può visualizzare l’intera lista sul wiki). Sempre sul wiki è disponibile una guida passo passo all’utilizzo. L’installazione può essere effettuata semplicemente:. L’installazione può essere effettuata semplicemente con:

sudo apt-get install testdisk

In questo breve tutorial sono stati mostrati alcuni dei metodi per il ripristino dei file cancellati erroneamente, la procedura come già detto, non è di sicura riuscita quindi la cosa più importante è prestare attenzione prima di premere invio dopo un comando di rm!

Potrebbero interessarti ...