Corso su PHP: Operiamo?

7 gennaio, 2008 2 Commenti »

Passate le feste, eccoci alla quinta lezione del nostro corso. Oggi vedremo gli “operatori” che ci mette a disposizione il linguaggio per effettuare operazioni di base sui dati che trattiamo.


In generale possiamo dire che un “operatore” è un simbolo che messo vicino a uno o più valori, porta ad una modifica degli stessi o produce un’altro valore.

Gli operatori più semplici, che tutti conoscete e avete usato centinaia di volte, sono quelli aritmetici, i quali funzionano esattamente alla stessa maniera di quelli che scrivete con la penna su un foglio di carta. Facciamo un esempio (aritmetica.php):

<?php  $somma = 3 + 5;
$sottrazione = $somma - 4;
$moltiplicazione = $sottrazione * 2 ;
$divisione = $moltiplicazione / 4;
echo "Risultato somma = $somma <br />";   //Tutto normale qui?
echo 'Risultato sottrazione = '.$sottrazione.'<br />';
echo 'Risultato moltiplicazione = '.$moltiplicazione.'<br />';
echo 'Risultato divisione = '.$divisione.'<br />';
?>

Se lo eseguiamo ecco come si presenta il risultato:

Risultato somma = 8
Risultato sottrazione = 4
Risultato moltiplicazione = 8
Risultato divisione = 2

Questo esempio non è niente di concettualmente complesso, non sono altro che le quattro operazioni aritmetiche fondamentali che tutti conosciamo, ma ci aiuta a rendere più chiare un paio di cose:

  • Gli operatori (e non solo quelli aritmetici) possono essere usati indifferentemente sia sulle variabili che sui dei valori (di ogni tipo)
  • Ogni variabile può essere utilizzata non solo come contenitore di un valore ma può anche interagire con le altre per ottenere un risultato.

Notate qualcosa di strano dopo la prima echo? Qualcosa di nuovo?

E’ un commento, una porzione di codice che l’interprete ignora quando processa lo script. Se avete bisogno di scrivere qualcosa che spieghi l’operazione fatta in quella riga, magari per far capire ad un’altra persona il perché delle scelte che avete fatto per risolvere il problema in quella determinata maniera, ecco il giusto modo.

Tutto quello che è preceduto dai caratteri “//viene considerato commento e ignorato dall’interprete. Se volete scrivere commenti più lunghi di una riga, dovete racchiudere il testo del vostro commento tra i caratteri “/*” e “*/“.

Ma le stranezze non finiscono qui …

La stringa da stampare con echo non è chiusa tra apici, ma tra doppi apici, e non viene usato il “.” per concatenare le stringhe; questo è uno dei tanti “trucchetti” che il linguaggio ci mette a disposizione, infatti se usiamo i doppi apici la stringa prima di essere stampata viene interpretata alla ricerca di variabili, se queste vengono trovate, vengono sostituite con il loro valore!

Vediamo ora un altro esempio (artimetica2.php) :

<?php  $valore = 1;
echo 'Valore = '.$valore.'<br />';
$valore = $valore + 1;
echo 'Valore = '.$valore.'<br />';
$valore += 1;
echo 'Valore = '.$valore.'<br />';
$valore++;
echo 'Valore = '.$valore.'<br />';
?>

col suo risultato:

Valore = 1
Valore = 2
Valore = 3
Valore = 4

Anche questo esempio, nonostante la semplicità, ci mostra diverse novità interessanti:

  • Abbiamo ben 3 modi diversi per fare la stessa operazione, ossia incrementare di un’unità il valore di una variabile
  • Una variabile può usare se stessa per fare dei calcoli (riga 4)
  • Possiamo usare gli operatori “+”, “-“, “*”, “/” e “.” (si, anche il “.” è un operatore) scrivendoli prima dell’operatore “=”; questo è un modo per abbreviare il codice da scrivere
  • Possiamo usare “++” e “–” per incrementare o decrementare il valore di una variabile di un’unità.

Ci sono tanti altri tipi di operatori che il linguaggio ci mette a disposizione ma per il momento ci fermiamo qui. Nelle prossime lezioni, i concetti che imparerete saranno quasi sempre accompagnati da qualche nuovo operatore, ma ora che sapete cosa sono, non avrete grosse difficoltà a riconoscerli e utilizzarli. Continuate a seguirci!

Vuoi discutere più approfonditamente le tematiche trattate? Vieni sul nostro forum.

LEZIONI PRECEDENTI:
11 Dicembre 2007: Introduzione
17 Dicembre 2007: Installazione di una piattaforma LAMP su Ubuntu Linux
18 Dicembre 2007: Dentro l’HTML
20 Dicembre 2007: E tu di che tipo sei?

di Rocco ZanniTuxJournal.net

Potrebbero interessarti ...

  • http://dev-house.com Skyline

    Ho letto a pezzi ma…
    Possiamo usare “++” e “–” per incrementare o decrementare il valore di una variabile di un’unità.

    c’è “-” invece è “–“(con due – )

  • http://www.tuxjournal.net rocco.zanni

    Si hai ragione è un errore di battitura.

    Gli operatori corretti sono ++ (2 volte +) per incrementare e – – (2 volte -) per decrementare

    Ciao