Virtualizziamo il nuovo Windows 8 con Virtualbox e Linux

6 novembre, 2012 Nessun commento »

Avviamo il nuovo sistema operativo di casa Microsoft anche dalla nostra distribuzione GNU/Linux preferita: tutto quello che ci occorre è VirtualBox!


Il nuovo Windows 8 con la sua particolarissima interfaccia grafica Metro, per la gioia o la sciagura di tutti gli utenti Microsoft è stato rilasciato.

Sul Web è già possibile acquistare l’aggiornamento da Windows 7 e già circolano numerose fonti pirata utilizzate da chi non ha proprio voglia di togliere di tasca centinaia di euro per l’acquisto di una licenza originale.

C’è poi chi, nelle ultime settimane ha provveduto a scaricare direttamente dal sito Web ufficiale di Microsoft la Developer Preview del nuovo Windows 8. Infine, tutti gli studenti universitari degli atenei convenzionati, possono ora scaricare la release definitiva tramite la piattaforma DreamSpark.

Pur essendo convinti seguaci del pinguino, potrebbe venirci la voglia di mettere un po’ sotto i ferri il nuovo nato di casa Microsoft. E allora, perché non virtualizzarlo con VirtualBox? Vediamo come procedere.

Se stiamo utilizzando Ubuntu e non abbiamo mai virtualizzato un sistema operativo, ci tocca fare un salto sull’Ubuntu Software Center e ricercare il software (ovviamente gratuito) VirtualBox. Fatto ciò, installiamolo con un clic sul pulsante Installa e attendiamo la fine dell’operazione.

Spostiamoci poi nella Dash e avviamo VirtualBox: nell’interfaccia grafica che appare clicchiamo su Nuova e iniziamo la procedura guidata di creazione di una macchina virtuale con un clic su Avanti.

Compiliamo il campo Nome con Windows8 o comunque con il nome che vogliamo assegnare alla macchina virtuale. Verifichiamo che nel menu a tendina Sistema operativo sia selezionata la voce Microsoft Windows e che in Versione sia presente Windows 8. Proseguiamo con Avanti.

Assegniamo ora un quantitativo di memoria RAM alla macchina virtuale: il valore da scegliere dipende fortemente dalla quantità di memoria installata sul nostro PC. In ogni caso, evitiamo di assegnare meno di 1024 MB (corrispondenti a 1 GB) onde evitare di assistere a spiacevolissimi rallentamenti. Proseguiamo premendo sempre Avanti e terminiamo con Crea.

A questo punto ci ritroviamo nuovamente nell’interfaccia grafica principale di VirtualBox. Selezioniamo la macchina virtuale che abbiamo appena creato e clicchiamo sul pulsante Avvia. Premiamo Avanti e spostiamoci in Supporto sorgente. Se siamo in possesso di un supporto DVD di Windows 8, lasciamo invariato questo campo e inseriamo il disco nel lettore del nostro PC. Se invece siamo in possesso di un’ISO, clicchiamo sul pulsante Sfoglia e raggiungiamo il percorso nel quale è presente l’immagine.

Confermiamo quindi con Avanti e attendiamo che il nuovo Windows 8 venga caricato. Non ci resta che seguire il processo di installazione guidata del sistema operativo e al termine, riavviamo la macchina virtuale. Possiamo quindi gustarci il nuovo OS di casa Microsoft.

Potrebbero interessarti ...