Ubuntu sul Surface Pro 3 (con video)

4 giugno, 2014 1 Commento »

È possibile installare Ubuntu sul tablet di casa Microsoft? La risposta è sì e sul Web è già disponibile un video che mostra la distro in esecuzione. Ecco tutti i dettagli.


I tablet stanno prendendo sempre più piede. Non che non siano già sufficientemente diffusi, sia chiaro, ma un numero sempre maggiore di utenti decide di sostituirli a notebook e desktop. Proprio quegli utenti che hanno semplici esigenze di navigazione, di controllo della posta elettronica o sporadico editing di testo. E a far convincere sempre più gente ci pensano anche i prezzi abbastanza invitanti nonché una portabilità che neppure il migliore fra gli ultrabook è in grado di garantire. E allora, quale tablet scegliere? Una domanda da non sottovalutare, anche perché la risposta è un mix fra caratteristiche tecniche, design e sistema operativo. Già, perché come ben sappiamo, se siamo attratti dallo stile dell’iPad, ad esempio, dovremo far i conti con iOS, la piattaforma mobile firmata Apple. E, nel caso in cui Android sia di nostro maggior gradimento, dovremo abbandonare l’idea di portarci a casa un iPad. Stesso discorso vale per il Surface, il tablet di casa Microsoft che timidamente ha fatto il suo debutto nel mercato ormai da diverso tempo. Ma, almeno in questo caso, qualcosa è fattibile.

A quanto pare, infatti, è possibile installare (seguendo una procedura non poi così complessa) Ubuntu 14.04 LTS sul Surface Pro 3, sostituendolo al tanto odiato Windows 8.1. Come fare? Come già anticipato, la procedura non poteva essere più banale nonché decisamente simile a quella da seguire nel caso in cui volessimo installare la distro firmata Canonical sul nostro computer. Tutto quello che dobbiamo fare è creare una pendrive avviabile (utilizzando ad esempio l’ottimo e semplice tool Unetbootin) che contenga proprio Ubuntu 14.04 LTS.

Fatto ciò, è necessario collegare la pendrive all’ingresso USB del Surface Pro 3 e accendere il tablet premendo contemporaneamente il tasto di accensione e quello Volume Giù. Rilasciamo i due pulsanti unicamente quando apparirà il logo del Surface sul display e, dopo pochi secondi, apparirà la classica schermata di installazione di Ubuntu. Semplice, vero?

Ma subito dopo aver installato Ubuntu 14.04 LTS sul Surface Pro 3 è necessario tirare le somme: cosa funziona e cosa proprio non va? Diciamo che allo stato attuale non siamo messi benissimo. L’interfaccia Wi-Fi, ad esempio, è in grado di connettersi unicamente a reti che lavorano a 2,4 GHz (dimentichiamoci dunque il dual band) e il touchpad integrato sulla copertura del Surface Pro 3 non ne vuole proprio sapere di funzionare. La situazione generale è ampiamente chiara dando un’occhiata al video che riportiamo qui di seguito. Ma siamo certi che nel breve termine qualcosa cambierà: la comunità Linux potrebbe essere interessata al Surface Pro 3 e potrebbe dunque risolvere ogni tipo di problematica.

Immagine anteprima YouTube

Fonte: Geek

Potrebbero interessarti ...

  • holoc

    uso surface pro 1 , mi trovo bene e l’interfaccia metro qui ha senso, tuttavia ho installato 2programmi e 2app e mi ritrovo con 50gb già occupati, è necessario l’antivirus e sulla deframmentazione del disco trovo pareri discordanti . Vorrei quindi tornare ad ubuntu dove posso compilare un kernel su misura ,posso compilare i programmi specifici per la cpu e posso modificare il filesystem in maniera tale da far caricare in ram piu’ cose possibili allungando la vita dell’ssd e aumentando la velocità. Ma non lo farò finche non ci sarà un interfaccia per tablet decwnte anxhe su linux . unity 8è in pre alfa e plasma active è ancora immaturo. Per ora la tanto odiata interfaccia metro qui è nel suo abitat e gli altri stanno ancora indietro.