RC Mini Racers: corse a tutta birra anche su Ubuntu

27 novembre, 2012 1 Commento »

Sfrenate corse automobilistiche ben presto in arrivo anche sulla distro di Canonical: dopo il successo ottenuto su OS X e Android, gli sviluppatori del gioco hanno deciso di pubblicare RC Mini Racers anche sull’Ubuntu Software Center.


Dopo il successo ottenuto sulla piattaforma OS X (per diverse settimane ha mantenuto la vetta della classifica delle app più scaricate), RC Mini Racers si accinge a debuttare anche nel mondo GNU/Linux e, più precisamente, su Ubuntu.

Il gioco di corse automobilistiche è disponibile anche su Android ma gli sviluppatori, cavalcando l’onda dei successi già ottenuti, vogliono di più. Considerato, infatti, il magico momento di Steam per Linux, stanno già lavorando per portare RC Mini Racers anche sulla distro targata Canonical.

Per chi non lo sapesse, RC Mini Racers ci permette di scegliere una delle 22 automobili disponibili e affrontare ben 24 differenti circuiti dove per arrivare primi al traguardo è necessario mettere da parte ogni buona norma del fair play: missili e bonus di velocità sono infatti gli elementi fondamentali che ci permettono di far fuori tutti gli avversari.

Ma ecco la nota dolente. Seppur il gioco sia disponibile gratuitamente per Mac e Android, tutti gli utenti Ubuntu dovranno togliere di tasca 4,99 dollari per potersene accaparrare una copia: una cifra del tutto irrisoria al cambio attuale e comunque accettabile. Al momento dell’acquisto, infatti, il gioco sarà completo e non sarà necessario togliere di tasca ulteriori euro per l’acquisto di altre auto e tracciati (cosa che invece accade su Mac e Android).

Al momento in cui scriviamo RC Mini Racers non è ancora disponibile al download sull’Ubuntu Software Center ma gli sviluppatori del gioco hanno già provveduto alla sua presentazione: ciò lascia sperare che nel giro di qualche settimana potrà apparire nei risultati di ricerca.

Immagine anteprima YouTube

Fonte: OMG! Ubuntu!

Potrebbero interessarti ...

  • davide pisanu

    E’ online sull’UCC già da ora.