Nuova collaborazione tra Microsoft e Attachmate per SUSE

27 luglio, 2011 2 Commenti »

Un nuovo accordo milionario tra l’azienda di Redmond e Attachmate permetterà una maggiore interoperabilità tra Windows e SUSE Linux.


Con l’acquisizione di Novell da parte di Attachmate lo scorso Aprile, tra le tante domande che questa operazione aveva generato, una riguardava il futuro del rapporto che si era instaurato tra Novell appunto, e Microsoft, afferente ad un grosso contratto del valore di circa 240 milioni di dollari, stipulato cinque anni orsono, con il quale la società di Redmond, si impegnava a fornire supporto per SUSE e collaborare allo sviluppo di tecnologie che migliorassero l’interoperabilità tra Windows e il sistema operativo basato su Linux.

Con questa partnership particolare, le due società volevano migliorare il servizio di supporto a quelle imprese che usano sia Windows che Linux. Nel settembre del 2007 in seguito a questo accordo, era stato aperto a Cambridge, nel Massachusset un centro comune di collaborazione, che ha supportato ricerche convergenti delle rispettive tecnologie di virtualizzazione, nei web services per server management, e nell’interoperabilità tra Microsoft Office e OpenOffice.org. Ora, la domanda espressa in apertura, ha trovato una risposta: Microsoft ha infatti rinnovato l’accordo precedente anche con i vertici di Attachmate, estendendolo fino al 2016. Come parte dell’estensione contrattuale del valore di 100 milioni di dollari, l’azienda di Redmond acquisterà e rivenderà licenze di SUSE Linux Enterprise.

Dalla stipula originale del primo contratto, questa partneship ha servito 725 clienti, e tutte aziende di livello mondiale operanti in settori diversificati: dal manufatturiero, alla finanza e all’health care per fare alcuni esempi. Questo accordo prevede in particolare rispetto al precedente, una concentrazione esclusiva di risorse sull’interoperabilità tra Windows e SUSE Linux, in quanto con quello precedente, si era lavorato anche su una convergenza con software non SUSE. E’ stato anticipato da Frank Rego, Attachmate SUSE senior product manager per il Global Business Development della società, che alcune delle ricerche future, saranno orientate verso una convergenza d’uso tra Microsoft System Center e SUSE Manager, in maniera particolare riguardo il mondo del cloud computing.

Potrebbero interessarti ...

  • citizenkane

    Speriamo che SUSE non venga mai più rimessa in vendita. Spero che il ritorno in Germania del cuore dello sviluppo SUSE rafforzi la distro e la tenga lontano dalle grinfie degli avventurieri del mondo informatico e finanziario. Vade retro Microsoft!

    • stigo

      condivido, microzzoze, è sano portatore di dos, e questo è grave.