Navigare anonimi da Ubuntu: ecco come!

20 novembre, 2012 Nessun commento »

Tor Browser è la soluzione pronta all’uso che ci consente di navigare senza essere spiati da occhi indiscreti: ecco come scaricarlo e utilizzarlo senza installare nulla sul PC!


Sul Web il pericolo è sempre dietro l’angolo: qualche malintenzionato, infatti, potrebbe sniffare il nostro traffico Internet per scoprire di più sulle nostre abitudini di navigazione e sulle password che digitiamo per accedere ai servizi on-line (social network, forum o, peggio ancora, l’area riservata del nostro conto bancario).

Per non parlare poi di quei siti spia che raccolgono dati di ogni tipo sul navigante di turno: qualcuno di questi è addirittura in grado di localizzarci!

Se l’idea che qualcuno possa controllare ogni nostra mossa proprio non ci va giù, Tor Browser è la soluzione che ci permette di navigare in tutta sicurezza e in pieno anonimato.

Come si intuisce dal nome stesso, questo browser è derivato dal progetto Tor, un sistema che permette la navigazione anonima su Internet. In poche parole, una richiesta verso un server (il sito Web da raggiungere) viene smistata su diversi nodi, ognuno dei quali conosce quale sia la destinazione finale e il punto di partenza del pacchetto stesso.

Appare evidente, che basta installare Tor (affiancato magari alla sua interfaccia grafica Vidalia) sulla propria distro per raggiungere subito il massimo grado di anonimato. Ma qualcuno potrebbe non gradire questa soluzione e navigare in maniera anonima senza installare nulla sul proprio PC: proprio per questo motivo, gli sviluppatori di Tor hanno pensato a Tor Browser, un bundle che include un browser e Tor entrambi avviabili senza dover installare nulla! Scopriamo subito come procedere.

Tutto quello che dobbiamo fare è raggiungere questa pagina Web e spostarci nella sezione Tor Browser Bundle for Linux. Clicchiamo dunque su 32-bit o 64-bit (a seconda della versione della nostra distro) posto accanto alla voce Italiano ed effettuiamo il download dell’archivio .tar.gz.

Al termine, scompattiamo il tutto in una directory qualsiasi (ad esempio la Scrivania) ed effettuiamo un doppio clic sul file start-tor-browser, confermando con Esegui nel Terminale (se stiamo utilizzando Ubuntu 12.10). In alternativa, possiamo avviare il software anche da linea di comando: dopo aver raggiunto il percorso nel quale abbiamo scompattato l’archivio di Tor Browser, digitiamo

./start-tor-browser

Il Pannello di controllo Vidalia si avvia dunque automaticamente. Attendiamo qualche secondo affinché la connessione alla rete Tor venga portata a termine. Non appena apparirà il messaggio Connesso alla rete Tor, tutto sarà pronto.

Si apre infatti, sempre in maniera automatica, una nuova finestra del browser (Mozilla Firefox) e un messaggio di conferma ci informerà che il browser è perfettamente configurato. Da questo momento in poi possiamo iniziare a navigare senza essere spiati da occhi indiscreti. Al termine, ci basterà chiudere il browser per terminare la navigazione anonima.

Potrebbero interessarti ...