Lubuntu: disponibili le prime immagini

7 settembre, 2009 12 Commenti »

Qualcosa si muove in casa LXDE. La tanto attesa nuova versione di Ubuntu con l’ambiente desktop leggero è tra noi. In versione di “test”.


Per chi non lo conoscesse ancora, LXDE è un ambiente desktop libero per GNU/Linux, creato con l’obiettivo di essere estremamente leggero e reattivo (anche su macchine obsolete) mantenendo al tempo stesso una certa completezza e funzionalità. LXDE in pochi mesi è diventata l’alternativa numero uno ad altri ambienti leggeri e di questo se ne è accorto anche Mark Shuttleworth, fondatore di Canonical e Ubuntu. Nel marzo del 2009 ha avuto dunque inizio il progetto Lubuntu, con il chiaro obiettivo di creare una versione di Ubuntu ancora più leggera di Xubuntu grazie proprio a LXDE. Mario Behling, che abbiamo intervistato qualche mese fa, ha da poco annunciato la disponibilità della prima ISO di test di Lubuntu, basata su Ubuntu 9.10 (Karmic Koala). Pesa appena 342MB e per utilizzarla bastano anche 256MB di RAM. Riuscirà Lubuntu a diventare la terza variante più famosa, dopo Ubuntu e Kubuntu, di casa Canonical?

lubuntu

ARTICOLI CORRELATI:
Intervista esclusiva a Mario Behling di LXDE
Lubuntu: una nuova variante di Ubuntu all’orizzonte
Firefly Linux: una nuova distro per netbook

Potrebbero interessarti ...

  • ju

    Speriamo, perchè Xubuntu rimane comunque pesantuccio.

    • Paguro

      Fosse per me, finanzierei e svilupperei solo per Ubuntu, evitando ulteriori sprechi.

      • Luca

        Concordo pienamente con Paguro

      • bLax

        mah, non credo siano equiparabili i budget del team ubuntu vs team xu-lubuntu che sia….

        rimane il fatto che xubuntu sia veramente troppo pesante per la leggerrezza che dovrebbe avere….secondo me dovrebbero scarnificare ulteriormente le distro…

        • MeMEme

          > secondo me dovrebbero scarnificare ulteriormente le distro…

          esatto.. ma le persone che han il tempo da dedicare a progetti come lubuntu o lxde stesso potrebbero invece dedicare lo stesso tempo a contribuire a rendere ubuntu/gnome piu’ leggero, ma ogniuno vuole il suo angolo su cui metterci il suo nome per la gloria perché contribuire a migliorare qualcosa fatto da altri vorrebbe dire restare nell’ombra e quindi eccoci con tante cose doppie e di scarsa utilità (desktop environment, disto varie, programmi per masterizzare, player mp3, browser web gecko/webkit/khtml..) e carenza di altre cose .. (un client ftp decente anche se ora e’ arrivato filezilla che salva la situazione, un programma per l’editing video non lineare che funzioni bene, un sound server unico con buon supporto a midi/sequencer che non cambi ad ogni release, etc.. )

          • Me

            Non è affatto detto che chi lavora nel progetto A, se non lo facesse, allora lavorerebbe nel progetto B.
            Di norma non è così. Gnome poi non è solo una questione di “peso”, ma anche di scelte e politiche del suo team: il pannello in verticale in Gnome non esiste, perché loro considerano solo schermi orientabili, quindi se ci provi, ti ritrovi tutto ruotato di 90°. Nei dialoghi di salvataggio non puoi rinominare un file per non sovrascriverlo, perché secondo loro non deve essere un file manager… però puoi crearci cartelle (e se sbagli a scrivere il nome? Ti tocca aprire il file manager, rinominare e tornare a salvare). Puoi smanettare, ma… e poi opzioni al minimo. Insomma, se non ti piace come dicono loro, ti attacchi: secondo loro, è l’utente che deve venire incontro a loro, non loro all’utente. A me le imposizioni non piacciono: Gnome funziona, ma non lo installerò mai più, con le sue mille idee balorde “o così o niente”. Ringrazio che esitano altri DE, altroché!!

      • MeMEme

        anch’io totalmente d’accordo con Paguro..

        già la dualità gnome / kde è un problema per la diffusione di linux.. e l’assenza di standard in generale.

        provate a scrivere un manuale su come fare delle operazioni di base che non abbia bisogno di esser aggiornato ogni 6 mesi o a fornire assistenza telefonica ad uno che usa linux e non vuole dover sapere cos’e’ un desktop manager o una distribuzione..

        • phede86

          ognuno ha i suoi gusti è questa la liberta di scelta (ha differenza di ms) ,ho sbaglio ?
          Stesso discorso per quanto rigurda la conoscneza io sono dle parere che chi è interessato a linux e ha ricercare un os alternativo non avra problemi purche il sentimento contro win sia forte quindi menomale che c’è ancora il desktop manager un server audio un server grafico terminale, ecc. se no sarem otutti asini per qunato rigurda un os visto che ms queste cose non c’è l’ha

          W Lubuntu per la scelta

  • http://mika29.wordpress.com Andrea

    Sarebbe forse giusto finanziare solo Ubuntu, ma si rischia di fare come Microsoft che impone di cambiare sempre il computer perchè Windows 7 è più pesante di Vista, Vista era più pesante di XP,….
    Credo che comunque sia giusto fare altre versioni. Xubuntu sta diventando pesante, altro che distro leggera.Spero che Lubuntu non si appesantisca a ogni versione.

    • Davide

      Guarda che “Seven” è più leggero di “Vista”. Microsoft ha fatto uscire questo sistema operativo per porre rimedio alla pesantezza di Vista.
      Prova a cercare sul web. Anche su TuxJournal.net è uscita una recensione.
      Questo è un paragone tra due Microsoft OS.
      Bisogna informarsi meglio prima di scrivere commenti.

  • phede92

    Un ottima notizia se cosi sara Lubuntu dovrebbe prendere il posto di xubuntu che negli ultimi anni è diventata sempre piu pesante fino a che non si nota la diff. fra xubuntu e ubuntu (xubuntu ha fatto una politica di innovazione sacrificando la leggerezza mentre ubuntu sta riconsiderando la leggerezze uin equilibrio con le innovazioni (9.04) ) quindi io sono a favore di questo scambio perche si avranno 3 distribuzioni una per computer datati (strategicamente molto valido considernado la crisi che c’è anche nel pc) Kubuntu che sarà in proporzione simile a vista (quindi pesantezza e effetti grafici al massimo) e ubuntu la distr. ppiu equilibrata ottimo !

  • padov

    Quando avvio Xubuntu mi ritrovo con 76mb di ram occupati. Basta installarlo minimal, senza tutta la mondezza che canonical si ostina a proporre nell’installazione tradizionale.