LSI supera la barriera di un Watt per GB/s

24 settembre, 2008 1 Commento »

LSI Corporation ha annunciato la serie Tarari T2000 di soluzioni su silicio LSI per l’elaborazione dei contenuti in applicazioni di rete ad alta velocità. I T2000 offrono prestazioni fino a 10 gigabit per secondo (Gb/s) su un solo chip, superando per la prima volta la barriera di un watt per Gb/s.


“Gli elaboratori di contenuto Tarari T2000 possono migliorare le performance di qualsiasi processore X86-, MIPS- or PowerPC-based in ambiente di rete o server,” ha dichiarato Randy Smerik, vicepresidente senior del gruppo Componenti di Rete di LSI. “Il bilancio è di una elaborazione di contenuto molto più veloce a una frazione del costo e del consumo, il che è un requisito fondamentale per i fornitori di sistemi”. Capaci di operare alla velocità di linea, gli elaboratori di contenuto Tarari T2000 si prendono carico di applicazioni fondamentali per la rete quali l’identificazione antivirus e antispam, la prevenzione delle intrusioni, la fatturazione e il filtraggio sulla base dei contenuti, la gestione dell’ampiezza di banda e la QoS.

Per applicazioni a banda larga si possono accoppiare due chip T2000 per fornire sino a 16 Gb/s di throughput in un form factor estremamente ridotto. Il software T2000 può identificare e bilanciare il carico su un massimo di quattro schede PCI Express da 16 Gb/s, fornendo sino a 64 Gb/s di prestazioni per gli ambienti di rete più esigenti.

I sistemi basati su T2000 utilizzando RAM DDR a basso costo, disponibile a una frazione del prezzo delle costose SRAM richieste da altre soluzioni. Questa famiglia si basa su interfacce standard nel settore e su una interfaccia comune per la programmazione di applicazioni, dando luogo a cicli di progettazione più brevi, tempi di sviluppo più ridotti e una vita di prodotto più lunga.

di Filippo MartenoTuxJournal.net

Potrebbero interessarti ...

  • Grande Capo

    Tutto questo comunque integrato in un circuito di core Toppens di bandwith a 1550Gb/ms di prescore Cotton. Inutile dire che soluzioni embedded in protocollo –ssh_eth_dudu_2 non sopporterebbero carichi di dual-bug in imput/output; riassumendo vedo di buon grado il livello di etho raggiunto dal virtualizer di Toppens in accoppiata col dual-barbon di Co-Co. Non me ne vogliano i Tromponxiani, questa soluzione supera di gran lunga ogni aspettativa di Cores.