KDE: OpenGL 3.0 entro 18-24 mesi

18 ottobre, 2010 5 Commenti »

Plasma subirà un bel restyling a livello architetturale per sfruttare al meglio l’accelerazione hardware.


La notizia arriva direttamente dal blog di Aaron Seigo, a capo dello sviluppo di KDE: uno degli ambienti desktop più utilizzati sul sistema operativo del pinguino utilizzerà maggiormente OpenGL per il rendering grafico. In particolare sarà Plasma, l’ambiente grafico di KDE a partire dalla versione 4, a fare incetta della Open Graphics Library.

Come riporta Phoronix, è molto probabile che a partire dalla release 4.7 in poi KDE possa utilizzare OpenGL 3.0 all’interno di KWin. Tale operazione, come è giusto che sia, richiederà un bel po’ di sviluppi per sfruttare al meglio l’accelerazione hardware e terrà sicuramente occupati per diversi mesi gli sviluppatori del progetto. Si arriverà pertanto alla creazione di una nuova libreria: libplasma2. I tempi previsti per l’operazione sono di 18-24 mesi.

All of this work though would result in a new library (libplasma2) that would be source and binary incompatible with the current Plasma library used by KDE SC 4.x. Nearly everything would need to be ported over to QML as part of this endeavor.


Potrebbero interessarti ...

  • Franky

    Domanda di un non-programmatore: perché utilizzare opengl 3.0 al posto dell’ultima versione (4.0)?

    • abba

      Perchè i driver liberi ora supportano solo le OpenGL 2 e tra circa una anno (cioè per KDE 4.7) anche le OpenGL 3, quindi gli utenti KDE non saranno obbligati a usare driver proprietari per avere gli effetti video di Plasma e Kwin.
      Se passassero alle 4 sarebbe peggio, inoltre la riscrittura che voglione fare (libplasma2 ” would need to be ported over to QML”) usa QML, introdotto solo nelle recentissime QT 4.7 :)

  • Stefano RN

    Premessa: utilizzo per lavoro Linux tutti i giorni da almeno 10 anni e sono un fervente sostenitore. Detto questo è ALMENO 10 anni che la versione migliore di kde , quella che “spaccherà” quella che ci cambierà la vita…sarà la prossima. Il momento di stallo di MS , dal winXP a win7 , passando per quella ciofeca..malVISTA Linux non è stato in grado di sfruttarlo. ( potete sostituire alla scritta KDE tante altre cose..Gnome… , l’audio..etc ). Linux è perfetto per i server , per il desktop semplicemente non c’è la mentalità per farlo diventare giusto..ora. Lo slogan per farlo andare dovrebbe essere “linux è perfetto per il tuo desktop..ora” e lavorare su questo. Finchè tutte le aspettative, i rumours, gli articoli,i discorsi da bar, gli appassionati e tutti i ( spesso poco furbi ) quelli lavorano al desktop di Linux saranno concentrati SEMPRE sulla “next release” verrà percepito sempre ..come prodotto non ancora pronto.

    • dino

      concordo in parte…. anche per win è la stessa cosa: aspettiamo sempre il prossimo rilascio o il prossimo service pack…. ma comunque win ce l’ha fatta lavorando solo sulle attese. Come mai? forse dipende solo dalla forza commerciale (alla radio in questi giorni passa ogni ora una pubblicità su office 2010!) e ogni stupidaggine microsoft fa notizia sui telegiornali!

      • Stefano RN

        Beh, a mio parere …è anche una questione di “pezzi” che non vanno .. e applicazioni che , di conseguenza, non vengono portate sotto linux.
        PArliamo di audio? quanti sottosistemi audio che dovevano cambiarci la vita sono passati in linux ? phonon..pulseaudio…magari con jack…sotto ci sta alsa… alla fine: cakewalk è stato portato sotto linux? no. perchè dovrebbero? a parte l’incubo audio, con quale widget grafici dovrebbero farlo ? glib? QT? va beh. E poi: se a me va di installare TUTTI i browser in /software/internet/ e i programmi sonori in /software/audio/ non lo posso fare.E già li sento gli esperti” eh , se scarichi il sorgente poi”.. si, se carichi il sorgente poi..cosa? ma dai. A mio avviso Linux per i server non ha quasi concorrenza, sopratutto se la facilità d’uso non è prioritaria. Per il desktop….andrà bene la “next release” …purtroppo.