Gmediafinder, per cercare e guardare tutto Youtube da Ubuntu

20 giugno, 2011 3 Commenti »

Ormai i servizi che permettono di accedere a contenuti multimediali sono molteplici, tutti accessibili tramite l’onnipresente player di casa Adobe. Tuttavia non sempre questo è il metodo più comodo per guardare un video o ascoltare un MP3.


Per questo molti sviluppatori hanno creato svariati software per cercare, visualizzare e scaricare i video dai motori di ricerca dedicati. Tra i tanti, Gmediafinder è decisamente il programma con una marcia in più! Si tratta di un’applicazione nata per consentire la riproduzione di flussi multimediali di vario tipo senza l’utilizzo di Adobe Flash.

Infatti, per la riproduzione, il pacchetto richiede Gstreamer, il framework progettato per creare applicazioni con contenuti multimediali. Altre caratteristiche degne di nota sono la possibilità di visualizzare i video a schermo intero, la presenza di più di un motore di ricerca da utilizzare per ottenere i contenuti desiderati, numerosi effetti di visualizzazione nel caso si ascoltino MP3 o la possibilità di effettuare il download dei file. L’installazione su Ubuntu è praticamente immediata. Da Terminale basta lanciare i comandi:

sudo apt-add-repository ppa:s-lagui/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install gmediafinder

Segnaliamo inoltre che sono disponibili anche pacchetti per Mandriva o, eventualmente, è possibile scaricare i sorgenti da git. È presente anche una versione per Windows. Ma passiamo alla pratica. Una volta avviato il programma, la prima cosa che salta all’occhio è l’area di testo per ricercare nel motore selezionato tramite il componente a tendina. Solo nella ricerca su Youtube, è anche possibile specificare alcuni filtri come l’ordinamento o la categoria d’interesse. I contenuti trovati vengono visualizzati sulla colonna di sinistra, basta premere due volte sul video per iniziare la riproduzione.

È possibile visualizzare il video (o gli effetti di visualizzazione per gli MP3) in fullscreen semplicemente facendo doppio click su di esso. In basso vi sono vari controlli: oltre ai normali tasti di play, stop e shuffle, segnaliamo il pulsante per far partire il download dei contenuti. E necessario solo premere sul tasto “Download”, mentre la freccia verso il basso ci indica quanti scaricamenti sono al momento attivi. Premendo quest’ultimo tasto compare la scheda con i dettagli dei download; in questa schermata, si può anche selezionare la cartella in cui posizionare i file. Per alcuni motori di ricerca è possibile selezionare la qualità con la quale si vuole visualizzare il video.

In alto a destra, infine, vi è il tasto per configurare l’applicazione. Si può selezionare la risoluzione massima accettata per i video, o che effetto di visualizzazione usare quando si ascolta un MP3. Si può anche scegliere quali motori di ricerca utilizzare e quali invece disabilitare. Infatti, oltre a Youtube, sono disponibili anche molti altri servizi online (Dilandau, Skreemr, Tagoo, Imusicz) nei quali è possibile effettuare le ricerche; nella maggior parte di questi è possibile trovare MP3. In definitiva, ci sentiamo di consigliare a tutti l’utilizzo di questo software: stabile, semplice da usare e molto veloce sia nel caricamento del contenuto per la visualizzazione, sia nel download: in poche parole, è perfetto per l’uso quotidiano!

Potrebbero interessarti ...

  • Lucagb

    Ciao esiste un progetto già da tempo tra l’altro italiano
    si chiama minitube
    http://flavio.tordini.org/minitube
    l’unica differenza mi sembra sia la mancanza del download
    ma non ho provato Gmediafinder per cui parlerei senza cognizione di causa.
    :-)

    • http://www.ldlabs.org/blog Francesco Apollonio

      Ciao,
      un altra importante differenza è la possibilità di ricercare contenuti su altri servizi online, non solo youtube!

  • hiro75

    la mia versione ha smesso di funzionare dopo un aggiornamento, anche dopo il tentato reinstallo non funziona……ubuntu 10.04