Anche in Fedora spunta l’idea di una rolling release

26 gennaio, 2012 6 Commenti »

Una versione rolling di Fedora? Gli sviluppatori hanno iniziato a parlarne dato che tale modalità di sviluppo è già adoperata in note distribuzioni come Arch Linux, Gentoo, e openSUSE Tumbleweed.


Il tutto è iniziato nella mailing list del progetto, dove si fa presente che Fedora potrebbe, diventando una distribuzione rolling, cercare di aumentare la propria base di utenti, non rischiando di rimanere danneggiata dal modello di sviluppo attuale. Nonostante alcuni sviluppatori hanno obiettato che Fedora Rawhide sia la versione rolling del sistema operativo, questo non è del tutto vero.

Essa infatti, essendo la versione in sviluppo della distribuzione, non è sempre stabile e vi è il rischio di malfunzionamenti improvvisi, rendendola così non adatta ad un uso quotidiano. La discussione non ha portato a decisioni definitive, più che altro per la mancanza di sviluppatori e per la diffusa convinzione che non vi sia la necessità di cambiare l’attuale modalità di sviluppo.  A meno di un anno da quando è stato proposto un modello rolling per Ubuntu, la risposta sembra essere stata respinta allo stesso modo anche in questo caso. C’è però da dire che sono in molti a chiedersi se un metodo di sviluppo di questo tipo (o semi-rolling) non sia effettivamente migliore rispetto alle alternative.

Potrebbero interessarti ...

  • http://nuovorisorgimentoitaliano.it Prof. Massimo Sconvolto

    A che serve una rolling?
    Per accelerare i bug relativi al supporto di hardware datato come le nVidia GeForce FX5500 che funzionavano perfettamente con i driver nouveau presenti in Fedora 15 e che ha smesso di funzionare con i nuovi driver nouveau inclusi in Fedora 16?
    http://pclinux.eu/images/Fedora_16.png
    Ma per favore!

  • ernstfree

    Come altre volte ho espresso, secondo me la scelta del rolling è vincente (il giusto problema espresso da “sconvolto” può essere risolto con stratagemmmi vari … come succede su altre distro, si devono poter scegliere i driver per via grafica …es. Mandriva, che purtroppo però non è rolling).
    Certo, gli svantaggi ci sono, ma vedo che con rolling molto “caute” (es. mitica PCLinuxOS), praticità, stabilità e aggiornamento (non eccessivo), possono benissimo convivere!
    Con il parco software che Fedora vanta, una rolling ben organizzata (Opensuse Tumbleweed è ancora un po’ poco pratica) porterebbe moltissimi utenti nuovi a Fedora.

  • Prof? Massimo Sconvolto

    cosa c’entra la rolling release con i driver?

    ma per favore

    • http://nuovorisorgimentoitaliano.it Prof. Massimo Sconvolto

      Scusa perchè pensi che aggiornerebbero solo i programmi e lascerebbero kernel e driver alla preistoria??
      Per chi ha macchine anche solo di 5 o 6 anni fa’ una rolling è un suicidio vista la tendenza delle nuve versioni di GNU/Linux di dimenticarsi che esistono sistemi “datati” anche se con potenza più che sufficiente e la retrocompatibilità hardware è ormai diventata un optional.

  • ernstfree

    Per le macchine datate, la questione è molto semplice e le soluzioni sono grossomodo queste:

    – semi-rolling (es. PCLinuxOS): il kernel non viene aggiornato in automatico (va espressamente selezionato). I driver, se uno si trova meglio con i vecchi, non li aggiorna. In compenso per anni software stabile e aggiornato.
    – rolling classiche (una per tutte arch, ma in parte anche Sabayon: fare un po’ di attenzione agòli aggiornamenti. Anche se debbo dire che grossi problemi non li ho riscontrati);
    – rilasci classici: dopo alcuni mesi tutto OK, ma, dopo 2 anni, resti alla preistoria con il software …
    – molte altre sfumature (es. supporti LTS ecc…).

    • http://nuovorisorgimentoitaliano.it Prof. Massimo Sconvolto

      Purtroppo vedo che l’esperienza di XP non ha insegnato niente al mondo GNU/Linux.

      Per l’utente comune, quello per cui il pc deve essere un tostapane che funziona senza pressochè intervento umano se non spingere il tasto di accensione – e che per tanto si sta rivolgendo ai tablet o agli smartphone – sistema operativo che funziona non si cambia.
      Chi se ne frega della preistoria?
      Installo nel 2011 e sono a posto fino al 2017 questa è la mia filosofia e per fortuna c’è CentOS!
      http://pclinux.eu/images/CentOS6.png