A Greg Kroah-Hartman non piace Gnome 3 e a voi?

25 novembre, 2011 3 Commenti »

Uno dei più noti e prolifici kernel developer in circolazione, Greg Kroah-Hartman, ha voluto dire la sua riguardo Gnome 3. E lo ha stroncato senza mezzi termini, almeno per quanto riguarda il suo utilizzo quotidiano del pc e le sue esigenze.


In un suo post su Google+ Greg KH fa un’analisi abbastanza lucida riguardo il suo impatto con il mondo di Gnome 3. Secondo le sue esigenze, Gnome 3 va benissimo per un utilizzo normale, ma per quanto riguarda le sue esigenze lavorative la strada da fare è ancora tanta. La possibilità di avere keybind adattabili alle proprie necessità è la cosa che più manca in Gnome a Greg; il supporto al multi-monitor ancora è allo stato embrionale e non funziona come dovrebbe e ancora manca una buona gestione al supporto multi-spazio di lavoro. Quando si lavora su più workspace, si dovrebbe avere anche la possibilità di riavviarne uno solo di lavori aperti, semplicemente riavviando la finestra in cui il job è in esecuzione. Questa azione non sembra essere possibile su Gnome 3.

Alla fine di questa analisi, Greg KH deduce che l’unica strada percorribile – almeno per lui – è quella tracciata da KDE4, che magari avrà qualche difetto o non sarà molto simile a Gnome, ma forse si adatta meglio alle sue esigenze. In un futuro prossimo magari le feature mancanti ora su Gnome 3 saranno aggiunte e, soprattutto, saranno funzionanti. Lo sperano in tanti, non solo gli sviluppatori. E voi, cosa ne pensate di GNOME 3?

 

Potrebbero interessarti ...

  • balengo

    Delusione totale. KDE rulez!

  • malikay

    A me piace molto…forse si allontana un po’ dai power user questo sì, però credo che ora sia davvero un ambiente utilizzabile da tutti.

  • http://nuovorisorgimentoitaliano.it Prof. Massimo Sconvolto

    Sempre più utilizzabile di Unity per un power user che sfrutta il multitasking all’estremo.
    Si lavora un po’ più lentamente che con il vecchio Gnome 2 ma si lavora cosa impossibile con Unity.